Agosto e settembre 2020: in vigore nuove norme in materia di rifiuti, imballaggi, rifiuti da imballaggio, VIA, bonifiche, discariche, emissioni

Settembre 22, 2020
Claude-Monet-Houses-of-Parliament-London-1900-01-Art-Institute-of-Chicago

Tra le innumerevoli novità nel campo della normativa ambientale che entreranno in vigore a brevissimo (rifiuti, imballaggi, rifiuti da imballaggio, VIA, bonifiche, discariche ecc.), vi segnaliamo la seguente, che entrerà in vigore il prossimo 26 settembre 2020 in tema TARI per le utenze non domestiche.

E’ stato cancellato il potere dei Comuni di indicare con regolamento comunale la lista dei rifiuti assimilabili agli urbani.

E’ stato introdotto un elenco di CER ed un elenco di attività produttive che per legge producono rifiuti urbani sempre che siano simili per natura e composizione ai rifiuti domestici.

Viene introdotta la possibilità per ogni utenza non domestica, di scegliere se conferire i propri rifiuti urbani ad un fornitore privato, estraneo dal servizio pubblico, a patto che dimostri (l’utenza non domestica) che i rifiuti urbani conferiti al privato siano avviati al recupero, dimostrazione che la legge prevede venga effettuata con attestazione rilasciata dal soggetto che effettua il recupero.

Per alcune categorie di utenze non domestiche che scelgano di conferire i rifiuti urbani ad un privato per il recupero, è già previsto per legge che vengano escluse dall’applicazione della componente TARI rapportata alla quantità di rifiuti conferiti.

Paola Bologna, l’esperta di diritto ambientale di Juridicum Network è a vostra disposizione per supportarvi nella valutazione delle nuove opportunità offerte dalla normativa ambientale in vigore dal 26 settembre 2020.